.Il Museo

Dall’immediato post-terremoto del 1980, l’area della fabbrica che gravita intorno al refettorio del complesso conventuale di San Francesco a Folloni è uno spazio museale, in origine anche dotato di laboratori di restauro, gestito dalla ex Soprintendenza per i B.A.P.P.S.A.E. di Salerno e Avellino, mentre parte della zona conventuale ospita un “Museo dell’Opera” gestito dalla comunità francescana; tutta la superficie musealizzata è attualmente oggetto di una ridefinizione adeguata alle mutate esigenze ed un allineamento a standard più attuali. L’assenza di una visione museale coerente e avanzata era, infatti, resa evidente dalla parcellizzazione con cui il patrimonio veniva offerto all’attenzione dei visitatori: gli spazi gestiti dalla Soprintendenza accoglievano quanto restava delle opere ricoverate nell’immediato post-terremoto del 1980, quando il convento si pose come importante centro operativo per la raccolta ed il restauro delle opere artistiche del cratere, dando forma ad una 'pragmatica' concezione di museo, che ha fatto a lungo scuola, inteso come luogo di studio, valorizzazione e salvaguardia di espressioni artistiche direttamente connesse al loro ambiente.  Di diversa origine è il “Museo dell’Opera” posizionato nel cuore del monastero che trae  la sua origine dal  ritrovamento delle spoglie di Diego Cavaniglia. Delle due realtà, di fatto, è il Museo dell’Opera a vantare quello che per un museo è il requisito di base: una collezione, ed è questo aspetto che le operazioni in corso intendono puntualizzare, attraverso una serie di azioni interconnesse e correlate.

 

Pianta del complesso con indicati i punti di ripresa QTVR

 

Immagini "virtuali"      La tecnologia QuickTime VR permette la realizzazione di viste a 360 gradi.
Per muoversi all'interno della finestra è sufficiente tenere premuto il tasto sinistro del mouse sulla foto e muoversi a destra o a sinistra. E' anche possibile ingrandire e ridurre l'immagine con i tasti "Avvicina" (pulsante più) e "Allontana" (pulsante meno). E' possibile scaricare QuikTime collegandosi al sito: www.apple.com alla pagina dei downloads.

 


Nota sull'accessibilità  

La tecnologia QuickTime VR non è compatibile con gli standard attuali di accessibilità stabiliti dal W3C.

Viste QTVR

1. Vista esterna del complesso

2. Vista della Chiesa

3. Vista del chiostro interno

4. Vista dell'appartamento reale di Umberto II

5. Vista della biblioteca dei frati francescani